Serie A 2020-21, 15ª giornata / ROMA-SAMPDORIA 1-0

Džeko, l’uomo della pioggia

Nel precedente del 2016 aveva segnato un gol e si era procurato un rigore, rivelandosi decisivo nella rimonta che aveva portato al 3-2 finale; questa volta sigla la rete che decide l’incontro. Edin Džeko si conferma l’uomo della pioggia di questi Roma-Sampdoria, ultimamente spesso caratterizzati dal maltempo. E così, con un gol del centravanti bosniaco l’undici di Paulo Fonseca si prende i tre punti, mantenendo il terzo posto in classifica.

La vittoria per i giallorossi matura al 72′, quando l’attaccante e capitano giallorosso capitalizza al meglio, da grande bomber qual è – il cross da destra del pimpante Karsdrop, anticipando l’intervento di Colley e freddando Audero, che proprio pochi minuti prima si era fatto trovare pronto sul suo colpo di testa.

Va detto che è un successo ampiamente meritato, quello dei padroni di casa: il pallino del gioco è sempre stato tenuto dalla Roma e le occasioni più pericolose sono quelle piovute – è il caso di dirlo – dalle parti di Audero, la più pericolosa delle quali è stata la traversa colpita da Smalling di testa al 61′ (su punizione calciata da destra da Pellegrini, il migliore in campo assieme a Džeko). Nel primo tempo la Roma ha mantenuto il possesso, ma la Samp è riuscita a tener botta; nella ripresa, la spinta della Lupa si è fatta più insistente e il fortino doriano alla lunga è crollato.

Quanto all’undici di Ranieri, l’atteggiamento è stato quello di chi è sceso nella capitale per non prenderle. Vero che le assenze di Gabbiadini (ancora infortunato) e soprattutto Keita (squalificato) hanno tolto opzioni offensive, ma in generale è stata una gara impostata su difesa e contropiede (ecco perché delle assenze in attacco è stata quella di Keita a pesare di più). Il copione: squadra abbottonata dietro, stretta (anche l’esterno Candreva si è accentrato parecchio), con l’unico fine di limitare le folate offensive avversarie. E il maltempo aveva pure dato una mano in questo senso, visto che il Doria l’ha buttata sul fisico (bella gara di Thorsby) e la Roma, superiore dal punto di vista tecnico, non ha potuto sfruttare al meglio le sue doti.

Solo nel generoso finale i liguri si sono buttati in avanti alla ricerca di un pareggio, ma né La Gumina – subentrato allo stanco Quagliarella – né il suo partner aggiunto Colley sono riusciti a impensierire Pau López. Anzi, sono stati ancora i romanisti a farsi pericolosi in contropiede, pur senza occasioni vere e proprie, eccezion fatta per una parata di Audero su Mkhit’aryan. Nel convulso finale si registra anche un involontario “sandwich” sull’arbitro Chiffi, schiacciato da Damsgaard e Cristante e poi caduto a terra. Un episodio curioso che si aggiunge al giallo avvenuto all’intervallo, misteriosamente durato qualche minuto più del necessario: la Samp, infatti, ha tardato a rientrare in campo perché nessuno aveva chiamato i giocatori.

La Roma festeggia al meglio la prima gara del 2021, la Samp cade ancora ed è l’ottava volta in questo campionato. E mercoledì arriverà a Marassi l’Inter di Antonio Conte: non proprio la gara più semplice per rilanciarsi.

IL TABELLINO

Serie A 2020-21, 15ª giornata
Roma (stadio Olimpico), domenica 3 gennaio 2021, ore 15
ROMA-SAMPDORIA 1-0 PT: 0-0
28′ st Džeko
 
ROMA (3-4-2-1) SAMPDORIA (4-4-1-1)
13 PAU LÓPEZ   1 Emil AUDERO  
23 Gianluca MANCINI   22 Maya YOSHIDA ◀ 37′ st
6 Chris SMALLING   21 Lorenzo TONELLI  
3 Roger IBAÑEZ   15 Omar COLLEY  
2 Rick KARSDROP   3 Tommaso AUGELLO  
14 Gonzalo VILLAR ◀ 23′ st 87 Antonio CANDREVA  
17 Jordan VERETOUT   6 Albin EKDAL  
33 BRUNO PERES   18 Morten THORSBY  
7 Lorenzo PELLEGRINI ◀ 37′ st 14 Jakub JANKTO  
77 Henrix MKHIT’ARYAN   8 Valerio VERRE ◀ 18′ st
9 Edin DŽEKO (c) ◀ 42′ st 27 Fabio QUAGLIARELLA (c) ◀ 35′ st
 
In panchina: In panchina:
12 Simone FARELLI   30 Nicola RAVAGLIA  
63 Pietro BOER   34 Karlo LETICA  
4 Bryan CRISTANTE ▶ 23′ st 2 Kaique ROCHA  
5 JUAN JESUS   5 ADRIEN SILVA  
18 Davide SANTON   11 Gastón RAMÍREZ  
21 Borja MAYORAL ▶ 42′ st 16 Kristoffer ASKILDSEN  
24 Marash KUMBULLA   19 Vasco REGINI  
31 Carlos PÉREZ ▶ 37′ st 20 Antonino LA GUMINA ▶ 35′ st
42 Amadou DIAWARA   24 Bartosz BERESZYŃSKI  
55 Ebrima DARBOE   26 Mehdi LÉRIS ▶ 37′ st
57 Ruben PROVIDENCE   38 Mikkel DAMSGAARD ▶ 18′ st
64 Suf PODGOREANU        
 
ALL. Paulo FONSECA ALL. Claudio RANIERI
 
ARBITRO: Daniele CHIFFI di Padova
NOTE: ammoniti Smalling, Yoshida, Bruno Peres, Augello, Villar, Ekdal, Tonelli e Jankto; recupero: 0′ pt, 3′ st; gara giocata a porte chiuse per l’emergenza Coronavirus
DIVISE: Roma in maglia rossa, pantaloncini rossi e calzettoni rossi; Sampdoria in maglia nera, pantaloncini neri e calzettoni neri

LA GIORNATA

I risultati:
domenica 3 gennaio, ore 12.30: Inter-Crotone 6-2; ore 15: Atalanta-Sassuolo 5-1, Cagliari-Napoli 1-4, Fiorentina-Bologna 0-0, Genoa-Lazio 1-1, Parma-Torino 0-3, Roma-Sampdoria 1-0, Spezia-Verona 0-1; ore 18: Benevento-Milan 0-2; ore 20.45: Juventus-Udinese 4-1.

La classifica:
Milan 37; Inter 36; Roma 30; Napoli* 28; Juventus* 27; Sassuolo 26; Atalanta* 25; Verona 23; Lazio 22; Benevento 18; Sampdoria 17; Bologna 16; Udinese* e Fiorentina 15; Cagliari 14; Parma 12; Torino, Spezia e Genoa 11; Crotone 9.
* Napoli, Juventus, Atalanta e Udinese hanno una partita in meno.

LE FOTO