Serie A 2020-21, 24ª giornata / SAMPDORIA-ATALANTA 0-2

L’Atalanta dimentica il Real

L’Atalanta dimentica la deludente sconfitta di Champions League contro il Real Madrid e torna ad essere la solita Dea che da anni strappa applausi: terza vittoria consecutiva e aggancio alla Juventus. Secondo stop consecutivo per il Doria, invece. Al Ferraris trionfano gli orobici per 2-0, grazie alle reti, una per tempo, di Malinovs’kyj e Gosens.
L’undici di Ranieri, che ha giocato molto bene i primi venti minuti di gara, si è sciolto alla distanza, lasciando il campo alla più quotata formazione ospite. Con la testa al derby di mercoledì (vedi anche la scelta di partire col duo Verre-La Gumina, con quest’ultimo che non vedeva il campo dai quattro minuti giocati nella gara dell’Epifania) e consegnandosi presto agli avversari, i blucerchiati non hanno avuto la forza di reagire.

E pensare che in avvio di gara, invece, si era vista più la Samp che l’Atalanta: i padroni di casa avevano cominciato pressando alto, costringendo i lombardi – privi del tecnico Gasperini, squalificato – a perdere qualche pallone di troppo in uscita e obbligando più di una volta Sportiello a metterci una pezza (come su Jankto al 9′ o sulla punizione di Damsgaard all’11’). Altra chance doriana con Jankto al 20′ (bravo Palomino a chiudere).

Poi, come detto, la partita si sposta a vantaggio degli atalantini, che al 40′ colpiscono con un bel gol di Malinovs’kyj: il suo sinistro – dopo una combinazione con Muriel – si insacca sotto l’incrocio, non dando scampo all’incolpevole Audero.

E nella ripresa, il copione è confermato: Mæhle trova il gol nei primi minuti ma il fuorigioco di Gosens fa sì che il punto venga annullato. Lo stesso Gosens si fa perdonare timbrando il raddoppio al 70′: cross da destra di Mæhle e conclusione in anticipo del tedesco, bravo a sfuggire al disattento Candreva (entrato a gara in corso e lasciato forse a riposo dall’inizio per via della diffida, l’ex interista non ha festeggiato nel modo migliore le 34 candeline). Il gol, di fatto, chiude l’incontro con venti minuti d’anticipo. Giusto il tempo di una bella parata di Audero su Pessina e tutti a casa.

Voti alti per i due marcatori, per l’invalicabile Romero e per la freccia Mæhle, uno dei volti nuovi della squadra orobica. In casa Samp si salvano Yoshida e Damsgaard, mentre deludono, tra gli altri, Thorsby, Ekdal e Jankto.

IL TABELLINO

Serie A 2020-21, 24ª giornata
Genova (stadio Luigi Ferraris), domenica 28 febbraio 2021, ore 12.30
SAMPDORIA-ATALANTA 0-2 PT: 0-1
40′ pt Malinovs’kyj; 25′ st Gosens
 
SAMPDORIA (4-4-1-1) ATALANTA (3-5-2)
1 Emil AUDERO   57 Marco SPORTIELLO  
24 Bartosz BERESZYŃSKI   17 Cristian ROMERO  
22 Maya YOSHIDA   6 José Luis PALOMINO  
25 Alex FERRARI   2 Rafael TOLÓI (c)  
3 Tommaso AUGELLO   3 Joakim MÆHLE  
14 Jakub JANKTO ◀ 22′ st 11 Remo FREULER  
6 Albin EKDAL (c)   88 Mario PAŠALIĆ ◀ 14′ st
18 Morten THORSBY   15 Marten DE ROON  
38 Mikkel DAMSGAARD ◀◀ 22′ st 8 Robin GOSENS  
8 Valerio VERRE ◀ 16′ st 18 Ruslan MALINOVS’KYJ ◀ 38′ st
20 Antonino LA GUMINA ◀◀ 16′ st 9 Luis MURIEL ◀◀ 14′ st
 
In panchina: In panchina:
30 Nicola RAVAGLIA   95 Pierluigi GOLLINI  
34 Karlo LETICA   13 Mattia CALDARA  
10 KEITA BALDÉ ▶ 16′ st 20 Viktor KOVALENKO  
11 Gastón RAMÍREZ ▶ 22′ st 32 Matteo PESSINA ▶ 14′ st
15 Omar COLLEY   40 Matteo RUGGERI  
16 Kristoffer ASKILDSEN   41 Davide GHISLANDI  
19 Vasco REGINI   59 Aleksej MIRANČUK ▶ 38′ st
21 Lorenzo TONELLI   72 Josip ILIČIĆ ▶▶ 14′ st
23 Manolo GABBIADINI        
26 Mehdi LÉRIS        
27 Fabio QUAGLIARELLA ▶▶ 16′ st      
87 Antonio CANDREVA ▶▶ 22′ st      
 
ALL. Claudio RANIERI ALL. Tullio GRITTI (Gasperini squalificato)
 
ARBITRO: Livio MARINELLI di Tivoli
NOTE: ammoniti Freuler, Tolói, Ekdal e De Roon; recupero: 0′ pt, 3′ st; gara giocata a porte chiuse per l’emergenza Coronavirus
DIVISE: Sampdoria in maglia blu, pantaloncini bianchi e calzettoni bianchi; Atalanta in maglia bianca, pantaloncini neri e calzettoni neri

LA GIORNATA

I risultati:
venerdì 26 febbraio, ore 20.45: Torino-Sassuolo rinviata a data da destinarsi per l’elevato numero di giocatori positivi al Coronavirus da parte del Genoa; sabato 27 febbraio, ore 15: Spezia-Parma 2-2; ore 18: Bologna-Lazio 2-0; ore 20.45: Verona-Juventus 1-1; domenica 28 febbraio, ore 12.30: Sampdoria-Atalanta 0-2; ore 15: Crotone-Cagliari 0-2, Inter-Genoa 3-0, Udinese-Fiorentina 1-0; ore 18: Napoli-Benevento 2-0; ore 20.45: Roma-Milan 1-2.

La classifica:
Inter 56; Milan 52; Juventus* e Atalanta 46; Roma 44; Napoli* e Lazio 43; Sassuolo* e Verona 35; Sampdoria 30; Bologna e Udinese 28; Genoa 26; Fiorentina, Spezia e Benevento 25; Torino* 20; Cagliari 18; Parma 15; Crotone 12.
*Juventus, Napoli, Sassuolo e Torino hanno una partita in meno.

LE FOTO