Serie A 2020-21, 34ª giornata / SAMPDORIA-ROMA 2-0

Adrien Silva e Jankto affossano la Roma

Dopo un avvio di gara in cui si sono fatti preferire i giallorossi (un paio di occasioni con Mayoral, entrambe le volte murato da Tonelli, e un gol annullato a Džeko per fuorigioco al 27′), la Samp prende il controllo del gioco, riducendo le chance romaniste e andando vicina al bersaglio con un tiro di Verre terminato vicino al palo (34′). Prima dell’intervallo, Džeko colpisce l’esterno della rete, dando un ultimo sussulto alla retroguardia doriana. E proprio nelle battute conclusive della frazione, Adrien Silva – servito da Thorsby – trova il gol dell’1-0 con un tiro preciso che trafigge Fuzato, preferito a Mirante, tutt’altro che impeccabile giovedì a Manchester. Come tutt’altro che impeccabile è il brasiliano nell’occasione del gol, nato da un suo rinvio errato.

Anche nella ripresa, la Samp è brava a gestire e a frenare le iniziative giallorsse. La Lupa è sotto ritmo, ma quando affonda sarebbe pure pericolosa: infatti al 56′ Džeko si vede annullare un secondo gol per off-side.

Al 65′ la retroguardia capitolina viene colpita una seconda volta: gran pallone in profondità di Verre per Jankto e progressione vincente del ceco, che pesca la sesta gioia del suo campionato (secondo miglior marcatore della squadra dietro Quagliarella). Due a zero.

E un minuto più tardi, arriva il terzo gol annullato agli ospiti, questa volta a Mayoral: il Var svela il fuorigioco in partenza di Džeko. Un’altra possibilità di riaprire la sfida la Roma la spreca al 72′: su cross di Mancini, Adrien Silva interviene con il braccio largo e commette fallo di mano. Mancando Veretout e Pellegrini, dal dischetto va Džeko, ma il suo tiro viene deviato da Audero, al secondo rigore neutralizzato in stagione dopo quello all’interista Sánchez. Per Džeko – che non segna proprio dall’andata con la Samp – una serata storta in cui ha messo a referto anche due gol annullati.

Nel finale, non succede più tanto, a parte la girandola di cambi dove spicca quello del giovane Darboe nelle file della Roma: per il gambiano è l’esordio nel massimo campionato.

La Samp torna a battere la Roma dopo tre stagioni e conferma il nono posto in classifica. Ranieri – senza Quagliarella, lasciato in panchina, e con Keita e Candreva inseriti a gara in corso perché privi dei novanta minuti nelle gambe – si gode un successo prestigioso e meritato. La difesa è stata attenta e la linea è stata perfetta nella trappola del fuorigioco. Colley e Tonelli sono stati autori di un incontro senza sbavature e alle loro spalle è stato sempre attento Audero, che ha pure parato un rigore.

Ma è a centrocampo che il Doria ha vinto la sfida. Entrambe le reti sono giunte dalla linea mediana così come i due assist (Thorsby e Verre).
Tra la sostanza di Thorsby (migliore in campo) e la classe degli altri interpreti, la Roma è andata in tilt in mezzo: Cristante, Villar, Peres e Mxit’aryan hanno girato a vuoto. E davanti, l’esperimento Džeko-Mayoral – prima volta insieme dall’inizio – non è andato a buon fine.

Insomma, se i liguri possono guardare con serenità al finale di stagione, Fonseca – un punto nelle ultime quattro gare – dovrà cercare di salvare il salvabile nelle ultime sfide.

IL TABELLINO

Serie A 2020-21, 34ª giornata
Genova (stadio Luigi Ferraris), domenica 2 maggio 2021, ore 20.45
SAMPDORIA-ROMA 2-0 PT: 1-0
45′ pt Adrien Silva; 21′ st Jankto
 
SAMPDORIA (4-4-1-1) ROMA (3-4-1-2)
1 Emil AUDERO   87 Daniel FUZATO  
24 Bartosz BERESZYŃSKI (c)   23 Gianluca MANCINI  
21 Lorenzo TONELLI   6 Chris SMALLING  
15 Omar COLLEY   24 Marash KUMBULLA ◀ 20′ st
3 Tommaso AUGELLO   18 Davide SANTON ◀ 24′ st
38 Mikkel DAMSGAARD ◀ 36′ st 4 Bryan CRISTANTE  
18 Morten THORSBY   14 Gonzalo VILLAR ◀ 38′ st
5 ADRIEN SILVA ◀ 40′ st 33 BRUNO PERES  
14 Jakub JANKTO   77 Henrix MKHIT’ARYAN  
8 Valerio VERRE ◀ 28′ st 21 Borja MAYORAL ◀◀ 24′ st
23 Manolo GABBIADINI ◀◀ 28′ st 9 Edin DŽEKO (c)  
 
In panchina: In panchina:
34 Karlo LETICA   12 Simone FARELLI  
6 Albin EKDAL ▶ 40′ st 83 Antonio MIRANTE  
10 KEITA BALDÉ ▶▶ 28′ st 2 Rick KARSDROP ▶ 24′ st
11 Gastón RAMÍREZ ▶ 28′ st 3 Roger IBAÑEZ ▶ 20′ st
16 Kristoffer ASKILDSEN   5 JUAN JESUS  
19 Vasco REGINI   19 Bryan REYNOLDS  
20 Antonino LA GUMINA   20 Federico FAZIO  
22 Maya YOSHIDA   27 Javier PASTORE ▶▶ 24′ st
25 Alex FERRARI   54 Riccardo CIERVO  
26 Mehdi LÉRIS   55 Ebrima DARBOE ▶ 38′ st
27 Fabio QUAGLIARELLA        
87 Antonio CANDREVA ▶ 36′ st      
 
ALL. Claudio RANIERI ALL. Paulo FONSECA
 
ARBITRO: Juan Luca SACCHI di Macerata
NOTE: al 27′ st Audero ha parato un calcio di rigore a Džeko; ammoniti Kumbulla e Cristante; recupero: 1′ pt, 3′ st; gara giocata a porte chiuse per l’emergenza Coronavirus
DIVISE: Sampdoria in maglia blu, pantaloncini bianchi e calzettoni bianchi; Roma in maglia rossa, pantaloncini rossi e calzettoni rossi

LA GIORNATA

I risultati:
sabato 1° maggio, ore 15: Verona-Spezia 1-1; ore 18: Crotone-Inter 0-2; ore 20.45: Milan-Benevento 2-0; domenica 2 maggio, ore 12.30: Lazio-Genoa 4-3; ore 15: Bologna-Fiorentina 3-3, Napoli-Cagliari 1-1, Sassuolo-Atalanta 1-1; ore 18: Udinese-Juventus 1-2; ore 20.45: Sampdoria-Roma 2-0; lunedì 3 maggio, ore 20.45: Torino-Parma 1-0.

La classifica:
Inter 82; Atalanta, Juventus e Milan 69; Napoli 67; Lazio* 64; Roma 55; Sassuolo 53; Sampdoria 45; Verona 42; Udinese e Bologna 39; Genoa 36; Fiorentina 35; Torino* e Spezia 34; Cagliari 32; Benevento 31; Parma 20; Crotone 18.
*Lazio e Torino hanno una partita in meno. L’Inter è matematicamente Campione d’Italia; il Parma e il Crotone sono matematicamente retrocessi in Serie B.

LE FOTO