Serie A 2022-23, 18ª giornata / EMPOLI-SAMPDORIA 1-0

Il Var toglie il pari

Un colpo di testa di Ebuehi condanna la Samp al tredicesimo ko del suo campionato: l’Empoli vince 1-0 il posticipo del lunedì e lascia nei guai i blucerchiati, ora a -7 dal quartultimo posto. Dopo lo 0-1 contro la Fiorentina in Coppa Italia, matura dunque un’altra sconfitta di misura in terra toscana. E questa volta è un ko che pesa, anche per l’infuocata coda polemica che la gara porta con sé. Al 98′, infatti, il Doria aveva trovato il pari con una zampata di Colley (servito addirittura da Audero, salito in area di rigore avversaria per l’assalto finale), prima di vedersi però annullare la segnatura da una revisione al Var. Il replay, infatti, ha svelato un tocco di mano di Gabbiadini. Ma lo stesso Gabbiadini ha toccato il pallone con la mano in caduta, dopo un più che sospetto contatto al limite dell’area con Luperto. L’arbitro Santoro – che inizialmente aveva assegnato il gol – è tornato sui suoi passi, glissando sul potenziale rigore e annullando il pari di Colley per fallo di mano, scatenando la gioia dei padroni di casa e la rabbia degli ospiti. Rabbia che è proseguita nel dopopartita con il presidente Lanna unico a presentarsi ai microfoni: «Stasera non verrà a parlare nessuno della squadra, altrimenti rischiamo squalifiche pesanti. Abbiamo subito l’ennesimo torto arbitrale, siamo sempre stati zitti però adesso vogliamo capire. Se vogliono mandarci in Serie B agiremo di conseguenza, è l’ennesimo episodio contro. Se subisco fallo, cado e tocco la palla con la mano non credo che sia fallo. Non voglio pensare a un disegno contro di noi, ma gli episodi cominciano a essere tanti e siamo stanchi di questa situazione».

Andiamo con ordine e riviviamo l’andamento del match: nel primo tempo, dopo un paio di interventi di Audero (uno in uscita sull’ex Caputo e uno su una conclusione di Baldanzi), capitano al Doria le migliori occasioni. Prima a Vieira: l’inglese intercetta un pallone mal giocato coi piedi da Vicario (unico errore del portiere, altrimenti migliore in campo) ed entra in area, senza però né tirare né servire Verre e Lammers (altro ex di giornata), ma toccando malamente il pallone che si spegne sul fondo. Poi a Léris: al 29′ l’algerino viene pescato da Augello a centro area, ma il suo colpo di testa si infrange sulla traversa. Prima del fischio finale, si rivede l’Empoli, ma Satriano non riesce a inquadrare la porta sul cross di Bandinelli.

Nella ripresa il primo acuto è di Vieira, che impegna Vicario in una parata bassa. Ma al 10′, ecco il gol che decide il match: angolo di Marin, testa di Ebuehi e palla in fondo al sacco. Per il nigeriano, lo scorso anno al Venezia, è il primo centro in Serie A. L’Empoli va due volte a caccia del bis con Caputo, ma una volta è bravo Audero, nell’altra la mira è imprecisa. Da qui, sale in cattedra la Samp. Zanoli calcia alto, Gabbiadini trova i guantoni di Vicario. Che si ripete poi – con l’ausilio del palo – sulla conclusione di Lammers. Nel finale gli azzurri restano in dieci per via dell’infortunio di Ismajli avvenuto subito dopo il quinto cambio. Ed eccoci all’azione infinita nel recupero, precisamente sugli sviluppi dell’azione su cui la gara si sarebbe conclusa: testa di Colley, risposta di Vicario. Sugli sviluppi della stessa azione, Đuričić crossa da sinistra, Audero prova la rovesciata (!) ma senza trovare la sfera, Gabbiadini va giù nel contatto con Luperto, la palla torna da Audero che con un colpo sotto più da trequartista che da portiere trova Zanoli, che prolunga per Colley: diagonale vincente del gambiano, che già aveva trovato un’importantissima rete a Cremona. Vicario è battuto. Ma come detto, la gioia dei liguri dura poco, perché Santoro va a visionare il replay e punisce il mani di Gabbiadini. Finisce 1-0 una gara a tratti nervosa (undici cartellini gialli, di cui sei dopo l’85’ e tre nell’episodio finale) che porta l’Empoli lontano dalle cattive acque.

Il gol di Colley avrebbe potuto regalare il pareggio, ma al di là del punto sfumato, queste sono partite che la Sampdoria deve provare a vincere, perché la distanza dal quartultimo posto è sempre più netta e di terreno la Samp ne ha già perso troppo. Insomma, il torto finale (secondo chi scrive il gol era da annullare, ma andava concesso il rigore) è una mazzata soprattutto dal punto di vista psicologico. Cosa tenere da questa serata? Di sicuro il ritorno in campo di Harry Winks: l’inglese ha debuttato in Serie A e ha dimostrato con poche giocate di essere di un’altra categoria rispetto a molti suoi compagni. Lo si è visto da come tocca la palla, in modo differente rispetto ai colleghi di reparto (in particolare Vieira, purtroppo il peggiore in campo). La Samp, per provare a fare l’impresa, avrà bisogno dei suoi lampi, oltre che di qualcuno che la butti dentro, perché questa squadra non segna davvero mai. Otto gol a 90′ dalla conclusione del girone d’andata sono una miseria (unica compagine sotto i dieci gol siglati). L’Atalanta, per dire, li ha messi a segno in una sola partita, alla vigilia.

IL TABELLINO

Serie A 2022-23, 18ª giornata
Empoli (stadio Carlo Castellani), lunedì 16 gennaio 2023, ore 20.45
EMPOLI-SAMPDORIA 1-0 PT: 0-0
10′ st Ebuehi
EMPOLI (4-3-1-2) SAMPDORIA (3-4-1-2)
13 Guglielmo VICARIO 1 Emil AUDERO (c)
24 Tyronne EBUEHI ◀ 33′ st 17 Bram NUYTINCK  
34 Ardian ISMAJLI   2 Bruno AMIONE ◀ 18′ st
33 Sebastiano LUPERTO   15 Omar COLLEY  
65 Fabiano PARISI   37 Mehdi LÉRIS ◀◀ 18′ st
11 Jean-Daniel AKPA-AKPRO ◀ 40′ st 14 Ronaldo VIEIRA ◀ 24′ st
18 Răzvan MARIN   7 Filip ĐURIČIĆ  
25 Filippo BANDINELLI (c) ◀ 18′ st 3 Tommaso AUGELLO  
35 Tommaso BALDANZI ◀◀ 18′ st 5 Valerio VERRE ◀◀◀ 18′ st
19 Francesco CAPUTO   23 Manolo GABBIADINI  
9 Martín SATRIANO ◀◀ 33′ st 10 Sam LAMMERS  
In panchina: In panchina:
1 Samuele PERISAN   22 Martin TURK  
22 Samir UJKANI   30 Nicola RAVAGLIA  
3 Liberato CACACE   11 Abdelhamid SABIRI ▶▶▶ 18′ st
4 Sebastian WALUKIEWICZ   20 Harry WINKS ▶ 18′ st
6 Koni DE WINTER   21 Jeison MURILLO  
8 Liam HENDERSON   28 Gerard YEPES  
10 Nedim BAJRAMI   34 Daniele MONTEVAGO  
14 Marko PJACA ▶▶ 18′ st 36 Flavio PAOLETTI ▶ 24′ st
17 Emmanuel EKONG   59 Alessandro ZANOLI ▶▶ 18′ st
20 Duccio DEGLI INNOCENTI        
21 Jacopo FAZZINI ▶ 40′ st      
28 Nicolò CAMBIAGHI ▶▶ 33′ st      
30 Petar STOJANOVIĆ ▶ 33′ st      
32 Nicolas HAAS ▶ 18′ st      
ALL. Paolo ZANETTI ALL. Dejan STANKOVIĆ
ARBITRO: Alberto SANTORO di Messina
NOTE: espulso (dopo il fischio finale) il collaboratore di Stanković Vincenzo Sasso; ammoniti Léris, Vieira, Gabbiadini, Parisi, Marin, Ismajli, Stojanović, Sabiri, Vicario, Đuričić e Audero; recupero: 2′ pt, 13′ st; dal 41′ st l’Empoli ha giocato in dieci uomini per l’infortunio di Ismajli, avvenuto a cambi esauriti
DIVISE: Empoli in maglia azzurra, pantaloncini azzurri e calzettoni azzurri; Sampdoria in maglia gialla, pantaloncini blu notte e calzettoni blu notte

LA GIORNATA

I risultati:
venerdì 13 gennaio, ore 20.45: Napoli-Juventus 5-1; sabato 14 gennaio, ore 15: Cremonese-Monza 2-3; ore 18: Lecce-Milan 2-2; ore 20.45: Inter-Verona 1-0; domenica 15 gennaio, ore 12.30: Sassuolo-Lazio 0-2; ore 15: Torino-Spezia 0-1, Udinese-Bologna 1-2; ore 18: Atalanta-Salernitana 8-2; ore 20.45: Roma-Fiorentina 2-0; lunedì 16 gennaio, ore 20.45: Empoli-Sampdoria 1-0.

La classifica:
Napoli 47; Milan 38; Juventus e Inter 37; Lazio, Atalanta e Roma 34; Udinese 25; Torino e Fiorentina 23; Bologna ed Empoli 22; Monza 21; Lecce 20; Spezia e Salernitana 18; Sassuolo 16; Verona e Sampdoria 9; Cremonese 7.

La classifica aggiornata al 20 gennaio:
Napoli 47; Milan 38; Inter 37; Lazio, Atalanta e Roma 34; Udinese 25; Torino e Fiorentina 23; Juventus*, Bologna ed Empoli 22; Monza 21; Lecce 20; Spezia e Salernitana 18; Sassuolo 16; Verona e Sampdoria 9; Cremonese 7.
*il 20 gennaio la Juventus è stata penalizzata di 15 punti dalla Corte d’Appello Federale per il processo Plusvalenze.

LE FOTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *