Serie A 2022-23, 17ª giornata / SAMPDORIA-NAPOLI 0-2

Il Napoli riprende la corsa

Dopo lo stop di pochi giorni fa il Napoli si rialza e batte la Sampdoria grazie ad un gol di Osimhen nel primo tempo e ad un rigore di Elmas nel secondo. Ma per una volta, la partita è stata in secondo piano: il pomeriggio del Ferraris era tutto nel segno del ricordo di Gianluca Vialli e Siniša Mihajlović. Due leggende del club che ci hanno lasciati nell’arco di nemmeno un mese (il 16 dicembre Siniša, il 6 gennaio Gianluca). In un contesto di generale commozione è poi andata in scena la gara, che – sotto una pioggia incessante – ha visto i partenopei prevalere su una Sampdoria pugnace, ma arresasi quando, in chiusura di tempo, si è ritrovata in dieci uomini per l’espulsione di Rincón, che ha steso un Osimhen lanciato a rete dopo un errore precedente di Nuytinck. Lì, con la squadra già sotto di una rete, si sono spente le speranze blucerchiate. Mettiamoci poi il differente tasso tecnico tra chi si gioca lo scudetto e chi lotta disperatamente per salvarsi e la differenza tra le due panchine, ed ecco servito il risultato e il dodicesimo ko stagionale.

LA CRONACA. Dopo appena un minuto di gioco si consuma il caso da moviola del giorno: spalla a spalla Murru-Anguissa, col secondo che cade, e una volta a terra, subisce un pestone dal terzino. L’arbitro Abisso va al Var e concede, tra lo stupore di tutti i presenti, il rigore al Napoli. Scelta poco comprensibile, ma fortunatamente indolore, perché l’esecuzione di Politano viene sventata da Audero con l’aiuto del palo. La Samp, che prova anche ad onorare le sue due vecchie glorie, si butta in avanti, ma prima Lammers (tiro fuori da posizione ravvicinata), poi Gabbiadini e infine Verre (botta da fuori su cui si tuffa Meret) vanno solo vicini a sbloccare il risultato.

Al 19′, i campani fanno valere la loro superiorità tecnica e colpiscono con il capocannoniere del campionato, Victor Osimhen: il nigeriano, che già al 15′ aveva impegnato Audero con un colpo di testa centrale deviato in angolo, sfrutta un assist di Mário Rui dalla sinistra e anticipa l’intervento di Murru. Capitan Audero, questa volta, è battuto. Il portiere blucerchiato, è bravo, un paio di minuti più tardi ad uscire su Kvaratskhelia, fermandolo sulla corsa. La gara è viva fino al 38′, quando si materializza il già menzionato cartellino rosso per Rincón: il suo intervento rude e fuori tempo, abbatte l’indiavolato Osimhen, che aveva superato Nuyntick, e lascia la Samp in inferiorità numerica.

All’intervallo Gabbiadini viene tolto per precauzione da Stanković, vista la grande penuria di uomini in rosa, per lasciar spazio a Đuričić. Nel Doria entra anche Zanoli, appena preso in prestito proprio dal Napoli (con Bereszyński, lasciato in panchina per tutti i 90′, che ha compiuto il percorso inverso).

La ripresa – è di pieno controllo per il Napoli, che con l’uomo in più non rischia niente. Anzi, al 79′, Abisso concede un secondo rigore agli azzurri: su un tocco di Elmas, Vieira colpisce la palla con un braccio troppo largo. Anche qui, come nel primo tempo, il rigore viene accordato dopo la visione al video. Dal dischetto va lo stesso Elmas, che spiazza Audero e incrocia calciando forte sulla sinistra. Il sipario cala qui. Rimane solo il tempo per Paoletti di festeggiare l’esordio in A e per sentire la Gradinata Sud cantare: “Luca Vialli, Luca Vialli, Luca Vialli alé alé: noi ti amiamo e ti adoriamo, tu sei meglio di Pelé”. Il coro storico, che per amara ironia del destino, vede per protagonisti due giocatori, Vialli e Pelé, scomparsi entrambi nel giro di pochi giorni.

IL TABELLINO

Serie A 2022-23, 17ª giornata
Genova (stadio Luigi Ferraris), domenica 8 gennaio 2023, ore 18
SAMPDORIA-NAPOLI 0-2 PT: 0-1
19′ pt Osimhen; 37′ st rig. Elmas
SAMPDORIA (3-4-1-2) NAPOLI (4-3-3)
1 Emil AUDERO (c) 1 Alex MERET
21 Jeison MURILLO ◀ 1′ st 22 Giovanni DI LORENZO (c)  
17 Bram NUYTINCK   3 Kim MIN-JAE ◀ 1′ st
29 Nicola MURRU   5 JUAN JESUS  
37 Mehdi LÉRIS   6 MÁRIO RUI  
14 Ronaldo VIEIRA ◀ 38′ st 7 Eljif ELMAS ◀ 42′ st
8 Tomás RINCÓN   68 Stanislav LOBOTKA  
3 Tommaso AUGELLO   99 André Zambo ANGUISSA ◀ 21′ st
5 Valerio VERRE ◀ 9′ st 21 Matteo POLITANO ◀ 17′ st
23 Manolo GABBIADINI ◀◀ 1′ st 9 Victor OSIMHEN  
10 Sam LAMMERS ◀◀ 38′ st 77 Khvicha KVARATSKHELIA ◀◀ 17′ st
In panchina: In panchina:
22 Nikita CONTINI   12 Davide MARFELLA  
30 Nicola RAVAGLIA   30 Salvatore SIRIGU  
4 Gonzalo VILLAR ▶ 9′ st 4 Diego DEMME  
7 Filip ĐURIČIĆ ▶▶ 1′ st 11 Hirving LOZANO ▶▶ 17′ st
20 Harry WINKS   13 Amir RRAHMANI ▶ 1′ st
28 Gerard YEPES   17 Mathías OLIVERA  
33 Lorenzo VILLA   18 Giovanni SIMEONE  
34 Daniele MONTEVAGO ▶▶ 38′ st 19 Bartosz BERESZYŃSKI  
36 Flavio PAOLETTI ▶ 38′ st 20 Piotr ZIELIŃSKI ▶ 17′ st
59 Alessandro ZANOLI ▶ 1′ st 23 Alessio ZERBIN  
70 Simone TRIMBOLI   31 Karim ZEDADKA  
      55 Leo Skiri ØSTIGÅRD  
      70 Gianluca GAETANO  
      81 Giacomo RASPADORI ▶ 42′ st
      91 Tanguy NDOMBELE ▶ 21′ st
ALL. Dejan STANKOVIĆ ALL. Luciano SPALLETTI
ARBITRO: Rosario ABISSO di Palermo
NOTE: espulso Rincón al 39′ pt per fallo su chiara occasione da gol; ammoniti Murru, Murillo, Juan Jesus, Anguissa e Léris; recupero: 6′ pt, 4′ st; al 6′ pt Audero ha respinto sul palo un rigore di Politano; prima della partita è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare Ernesto Castano, scomparso il 5 gennaio, e Gianluca Vialli, scomparso il 6 gennaio (la Sampdoria ha giocato con il lutto al braccio per ricordare Vialli e Mihajlović)
DIVISE: Sampdoria in maglia blu, pantaloncini bianchi e calzettoni bianchi; Napoli in maglia nera, pantaloncini neri e calzettoni neri

LA GIORNATA

I risultati:
sabato 7 gennaio, ore 15: Fiorentina-Sassuolo 2-1; ore 18: Juventus-Udinese 1-0; ore 20.45: Monza-Inter 2-2; domenica 8 gennaio, ore 12.30: Salernitana-Torino 1-1; ore 15: Lazio-Empoli 2-2, Spezia-Lecce 0-0; ore 18: Sampdoria-Napoli 0-2; ore 20.45: Milan-Roma 2-2; lunedì 9 gennaio, ore 18.30: Verona-Cremonese 2-0; ore 20.45: Bologna-Atalanta 1-2.

La classifica:
Napoli 44; Juventus e Milan 37; Inter 34; Lazio, Atalanta e Roma 31; Udinese 25; Fiorentina e Torino 23; Bologna, Lecce ed Empoli 19; Salernitana e Monza 18; Sassuolo 16; Spezia 15; Verona e Sampdoria 9; Cremonese 7.

LE FOTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *