Serie B 2023-24, turno preliminare dei play-off / PALERMO-SAMPDORIA 2-0

Fine dei giochi

di GIOVANNI DEL BIANCO

I play-off cominciano e finiscono nella stessa sera per la Sampdoria di Andrea Pirlo. Il Palermo passa il turno preliminare grazie a due gol di Diakité messi a segno a cavallo tra i due tempi e si prende la semifinale contro il Venezia. Per il Doria, il sogno promozione finisce qui. Termina una stagione non semplice, in cui la squadra ha patito molti infortuni, ha avuto bisogno di tempo per “assimilare” la categoria e ha faticato a trovare continuità. Dispiace, ma bisogna essere realisti: c’erano squadre più attrezzate. Niente drammi: l’obiettivo erano i play-off e ai play-off la Samp c’è arrivata. Peccato per come sia stata affrontata questa difficilissima trasferta: ritmo basso, tensione palpabile, pochissime azioni da gol create. D’altronde, qualificarsi ai play-off da settimi comportava un primo turno terribile, in gara secca, fuori casa e con l’obbligo della vittoria. Inoltre, i blucerchiati – abbracciati da una folla oceanica all’aeroporto – al Barbera non potevano contare nemmeno su un pubblico al completo, visto che l’accesso allo stadio era permesso solo ai possessori della tessera del tifoso.

La partita è stata condotta sin dalle prime battute dai rosanero. All’8′ Insigne, servito da Soleri, non ha inquadrato la porta da posizione favorevole: il suo sinistro è terminato sul fondo. Al 34′, Brunori ha chiamato Stanković alla grande parata: servito da un cross dalla sinistra di Brunori, il numero 27 palermitano ha colpito di testa, ma il giovane portiere doriano è stato reattivo con una parata d’istinto. E al 43′, dopo le due ghiotte occasione appena descritte, il Palermo ha trovato il gol: ancora cross da sinistra di Brunori, palla che taglia tutta l’area e che passa in mezzo a una selva di gambe, e destro di prima intenzione di Diakité. 1-0. E nella ripresa, quando ci si attendeva una reazione, è subito arrivato il raddoppio, che ha tagliato le gambe alla Sampdoria. Ancora Diakité, ancora con un cross piovuto da sinistra (questa volta l’assistman è stato Lund) e ancora un destro al volo. Il francese, sbucato nel cuore dell’area e venuto via alla marcatura di Facundo González e trovando il personale bis ha mandato in visibilio il Barbera. Sotto di due gol, gli ospiti hanno cominciato ad alzare il ritmo, ma a parte un tiro da fuori di Stojanović (60′) alzato in angolo da Desplanches, c’è stata poca convinzione. Il tridente Esposito-Borini-De Luca ha punto davvero poco e in panchina non c’erano tante cartucce da giocare, visto che l’unico attaccante disponibile era Álvarez, arrivato a gennaio reduce da un lungo infortunio e mai entrato in piena forma.
Il tarantolato Brunori è andato vicino al tris venendo via a Facundo González e Ghilardi e liberando un destro (76′), che ha impegnato Stanković ad una parata di piede; e all’82’, un’azione sull’asse dei neoentrati Henderson (verticalizzazione)-Di Francesco (rete di destro) aveva portato al 3-0, poi annullato per un millimetrico fuorigioco.

Poco da dire sul verdetto della Favorita, dunque. Il Palermo, che nelle ultime gare non aveva brillato, rinasce al momento opportuno. La Sampdoria alza bandiera bianca e da domani comincerà a pianificare il nuovo campionato. Sempre con il timone retto da Andrea Pirlo, che nel dopopartita ha ribadito la sua volontà di restare: «Ho un contratto e non ho nessun problema a ripartire dalla serie B. La partita di oggi? Non l’abbiamo approcciata nel modo giusto, soprattutto nel primo tempo. Speravamo di tornare a Genova trionfatori, ma ci siamo lasciati condizionare dalla loro pressione e dall’entusiasmo del pubblico. Vedere piangere i giocatori è straziante dopo tutto quello che hanno fatto».

IL TABELLINO

Serie B 2023-24, turno preliminare dei play-off
Palermo (stadio Renzo Barbera), venerdì 17 maggio 2024, ore 20.30
PALERMO-SAMPDORIA 2-0 PT: 1-0
43′ pt Diakité; 2′ st Diakité
PALERMO (3-4-1-2) SAMPDORIA (3-4-2-1)
1 Sebastiano DESPLANCHES 1 Filip STANKOVIĆ
2 Simon GRAVES JENSEN   2 Cristiano PICCINI ◀ 11′ st
5 Fabio LUCIONI   87 Daniele GHILARDI  
32 Pietro CECCARONI ◀ 20′ pt 33 Facundo GONZÁLEZ  
23 Salim DIAKITÉ   23 Fabio DEPAOLI (c) ◀◀ 11′ st
8 Jacopo SEGRE   28 Gerard YEPES  
14 Filippo RANOCCHIA ◀ 33′ st 8 Matteo RICCI ◀ 30′ st
3 Kristoffer LUND   21 Simone GIORDANO ◀◀◀ 11′ st
11 Roberto INSIGNE ◀ 20′ st 7 Sebastiano ESPOSITO  
27 Edoardo SOLERI ◀◀ 33′ st 16 Fabio BORINI  
9 Matteo BRUNORI (c) ◀◀◀ 33′ st 9 Manuel DE LUCA  
In panchina: In panchina:
22 Mirko PIGLIACELLI   22 Nicola RAVAGLIA  
4 Claudio GOMES ▶ 20′ st 3 Antonio BARRECA ▶▶▶ 11′ st
6 Leo ŠTULAC   4 Ronaldo VIEIRA  
7 Leonardo MANCUSO ▶▶▶ 33′ st 5 Kristoffer ASKILDSEN  
10 Francesco DI MARIANO   10 Valerio VERRE  
15 Ivan MARCONI ▶ 20′ pt 13 Andrea CONTI  
17 Federico DI FRANCESCO ▶▶ 33′ st 14 Pajtim KASAMI ▶ 30′ st
20 Aljoša VASIĆ   19 Agustín ÁLVAREZ  
25 Alessio BUTTARO   25 Alex FERRARI  
31 Giuseppe AURELIO   40 Petar STOJANOVIĆ ▶▶ 11′ st
53 Liam HENDERSON ▶ 33′ st 46 Giovanni LEONI  
70 Chaka TRAORÈ   80 Leonardo BENEDETTI ▶ 11′ st
ALL. Michele MIGNANI ALL. Andrea PIRLO
ARBITRO: Andrea COLOMBO di Como
NOTE: ammoniti Depaoli, Desplanches, Stojanović e Lund; recupero: 3′ pt, 5′ st
DIVISE: Palermo in maglia rosa, pantaloncini neri e calzettoni neri; Sampdoria in maglia blu, pantaloncini bianchi e calzettoni bianchi

IL TURNO
venerdì 17 maggio, ore 20.30: Palermo-Sampdoria 2-0; sabato 18 maggio, ore 20.30: Catanzaro-Brescia 2-2, 4-2 dts.

LE FOTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *