Serie A 2022-23, 13ª giornata / SAMPDORIA-FIORENTINA 0-2

La solita Samp

Anche contro la Fiorentina, va in onda il solito film di questo 2022, che – grazie al Mondiale in Qatar – sta per fortuna per chiudersi. La Samp perde un’altra partita, la nona di questo campionato, e lo fa nel modo ormai classico: va sotto nel punteggio nei primi minuti di gioco ed è poi incapace di reagire, consegnandosi totalmente agli avversari. I viola espugnano Marassi, un tempo fortino per i blucerchiati e oggi diventato terra di conquista per le squadre ospiti, grazie ai gol di Bonaventura e Milenković: lo 0-2 finale ricalca perfettamente quanto visto in campo.

L’undici di Italiano, quattro vittorie di fila tra campionato e Conference League, ha vinto in modo autorevole contro una Sampdoria ridisegnata per l’occasione da Stanković, che è passato a una difesa a cinque (o a tre, se preferite) e in avanti ha lanciato dall’inizio il giovane Montevago, tornando sui suoi passi sostituendolo all’intervallo.

La cronaca. Il canovaccio è chiaro sin dalle prime battute: il pallone e l’iniziativa ai gigliati, le barricate ai doriani. Ma come al solito, il piano salta già ai primi attacchi. Al 4′, infatti, i toscani trovano la via del gol: Kouamé prende palla nella sua metà campo, approfittando di un infortunio occorso a Bereszyński, procede lungo la fascia sinistra, “cambia” il campo servendo Ikoné nella fascia destra, il francese verticalizza per Dodô, che dal fondo mette al centro un pallone su cui si fionda Bonaventura, bravo ad anticipare un troppo leggero Villar. Vantaggio fiorentino al termine di una bellissima azione.

La Samp si smarrisce subito, la Viola sfiora il bis con un’altra folata di Ikoné, scappato via ad Amione: aggirato Audero, il francese opta per il passaggio a Kouamé, che sul più bello si fa murare da Ferrari. Al termine di un altro rapido contropiede guidato da Bonaventura e Kouamé, si registra il caso da moviola della gara: Marinelli accorda un rigore alla Fiorentina, perché ravvisa un pugno di Audero nell’uscita su Jović, che stava provando a sfruttare il cross da sinistra di Kouamé; dopo il controllo al Var, però, l’arbitro cambia idea e la gara resta – almeno sulla carta – in bilico.

Prima dell’intervallo c’è il tempo per un piccolo brivido per via di un pallone preso da Terracciano al limite dell’area (i piedi del portiere sono fuori, ma le mani dentro) e per un pericoloso destro da fuori area da parte di Caputo (palla sul fondo).

Si va dunque alla ripresa e anche qui non bisogna attendere tanto per il gol: al 58′ Milenković sfrutta le sue doti aeree svettando su Caputo (ma davvero doveva marcarlo lui?) e capitalizzando al meglio il calcio d’angolo battuto da Biraghi. Per il serbo, è il secondo gol consecutivo ed è quello che di fatto fa calare il sipario sulla partita con mezz’ora d’anticipo. Il Doria, infatti, non ha la forza per riaprire la gara. Anzi, è Audero a negare il tris a Bonaventura.

Migliore in campo, Jack Bonaventura, ispirato sia sotto porta sia in fase di impostazione. Ma nella Fiorentina sono andati bene quasi tutti, dall’imprendibile Ikoné agli attenti Mandragora e Milenković. In avanti solo Jović si è notato poco, mentre Kouamé è stato funambolico sulla sinistra, ma sul suo giudizio pesa il grave errore sotto porta nel primo tempo.

Nella Samp si salva Augello, arrivato più volte a crossare sul fondo: chissà che questo 3-5-2/5-3-2 non possa liberarlo dai compiti difensivi per mandarlo più spesso in avanti. Insufficienze gravi per Villar (in regia ha combinato poco, dietro ha combinato danni), Léris (veramente confusionario e impacciato: tra l’altro salterà per squalifica la partita col Torino) e per tutti gli attaccanti (non) visti là davanti, dal baby Montevago all’esperto Caputo, passando per Gabbiadini e Quagliarella, tutti fuori giri.

Prima della lunga sosta, la Samp affronterà Torino e Lecce. La sensazione è che tutti non vedano l’ora di staccare la spina, perché l’ambiente è molto sfiduciato.

IL TABELLINO

Serie A 2022-23, 13ª giornata
Genova (stadio Luigi Ferraris), domenica 6 novembre 2022, ore 15
SAMPDORIA-FIORENTINA 0-2 PT: 0-1
4′ pt Bonaventura; 13′ st Milenković
SAMPDORIA (5-3-2) FIORENTINA (4-3-3)
1 Emil AUDERO 1 Pietro TERRACCIANO
24 Bartosz BERESZYŃSKI (c)   2 DODÔ  
25 Alex FERRARI ◀ 21′ st 4 Nikola MILENKOVIĆ  
15 Omar COLLEY   28 Lucas MARTÍNEZ QUARTA ◀ 1′ st
2 Bruno AMIONE ◀ 37′ pt 3 Cristiano BIRAGHI (c)  
3 Tommaso AUGELLO ◀ 26′ st 5 Giacomo BONAVENTURA  
37 Mehdi LÉRIS   32 Alfred DUNCAN ◀ 21′ st
4 Gonzalo VILLAR ◀◀ 21′ st 38 Rolando MANDRAGORA ◀ 38′ st
7 Filip ĐURIČIĆ   11 Jonathan IKONÉ  
34 Daniele MONTEVAGO ◀ 1′ st 7 Luka JOVIĆ ◀◀ 1′ st
10 Francesco CAPUTO   99 Christian KOUAMÉ ◀◀ 38′ st
In panchina: In panchina:
22 Nikita CONTINI   31 Michele CEROFOLINI  
32 Elia TANTALOCCHI   95 Pieluigi GOLLINI  
8 Tomás RINCÓN   8 Riccardo SAPONARA ▶ 38′ st
14 Ronaldo VIEIRA ▶ 21′ st 9 Arthur CABRAL ▶▶ 1′ st
21 Jeison MURILLO ▶ 37′ pt 14 Youssef MALEH  
23 Manolo GABBIADINI ▶ 1′ st 15 Aleksa TERZIĆ  
27 Fabio QUAGLIARELLA ▶▶ 21′ st 16 Luca RANIERI  
28 Gerard YEPES   23 Lorenzo VENUTI  
29 Nicola MURRU ▶ 26′ st 27 Szymon ŻURKOWSKI  
31 Lorenzo MALAGRIDA   34 Sofyan AMRABAT ▶ 21′ st
70 Simone TRIMBOLI   42 Alessandro BIANCO  
      43 Filippo DISTEFANO  
      72 Antonín BARÁK ▶▶ 38′ st
      98 IGOR ▶ 1′ st
 
ALL. Dejan STANKOVIĆ ALL. Vincenzo ITALIANO
ARBITRO: Livio MARINELLI di Tivoli
NOTE: ammonito Léris; recupero: 7′ pt, 3′ st
DIVISE: Sampdoria in maglia blu, pantaloncini bianchi e calzettoni bianchi; Fiorentina in maglia bianca, pantaloncini viola e calzettoni viola

LA GIORNATA

I risultati:
sabato 5 novembre, ore 15: Empoli-Sassuolo 1-0, Salernitana-Cremonese 2-2; ore 18: Atalanta-Napoli 1-2; ore 20.45: Milan-Spezia 2-1; domenica 6 novembre, ore 12.30: Bologna-Torino 2-1; ore 15: Monza-Verona 2-0, Sampdoria-Fiorentina 0-2; ore 18: Roma-Lazio 0-1; ore 20.45: Juventus-Inter 2-0.

La classifica:
Napoli 35; Milan 29; Lazio e Atalanta 27; Juventus e Roma 25; Inter 24; Udinese 23; Salernitana e Torino 17; Fiorentina e Bologna 16; Sassuolo 15; Empoli 13; Monza 13; Lecce e Spezia 9; Cremonese e Sampdoria 6; Verona 5.

LE FOTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.