Serie A 2021-22, 12ª giornata / SAMPDORIA-BOLOGNA 1-2

Capolinea D’Aversa?

La Samp si inchina anche al Bologna e prosegue il suo momento nerissimo: la squadra di D’Aversa, sempre più a rischio esonero (con la sosta imminente, sembrerebbe proprio questo il momento di cambiare allenatore), impatta nella terza sconfitta consecutiva e precipita al terzultimo posto della classifica. Secondo successo di fila per l’undici di Mihajlović (alla prima gioia fuori casa), che si colloca alle spalle delle grandi. Per il terzo anno consecutivo, gli emiliani espugnano Marassi col risultato di 2-1. Quello di questa volta matura grazie ai gol, tutti nella ripresa, di Svanberg e Arnautović, intervallati dal pari illusorio di Thorsby.

Bella gara, quella andata in scena al Ferraris: nel primo tempo sono piovute occasioni da entrambe le parti (un pericoloso colpo di testa di Ekdal alzato in corner da un sempre vigile Skorupski, un palo di Askildsen da fuori area, una bella parata di Audero su Arnautović, un’altrettanto bella risposta di Skorupski su Caputo e – proprio nell’ultima azione – un salvataggio sulla riga di Askildsen su conclusione di Soriano); nella ripresa sono arrivati i gol. Il primo è stato quello di Svanberg, con un tiro centrale e potente su assist dell’ex Soriano, che da destra lo ha pescato al centro dell’area, chiudendo un’azione nata con un illuminante tacco di Domínguez. Poi c’è stata la reazione doriana con Thorsby, bravo ad anticipare tutti con un tocco sotto porta in spaccata, trovando la rete su una palla partita da una punizione di Candreva e prolungata in area da un colpo di testa di Yoshida. E dopo un minuto dal pareggio, ecco il nuovo vantaggio ospite, con Arnautović (inizialmente annullato da Manganiello per fuorigioco, poi accordato dopo la smentita del Var): colpo di testa vincente su assist di Svanberg e tanti ringraziamenti alla marcatura ballerina di Augello

A differenza dell’orribile partita di Torino, questa volta la Samp ha avuto anche un po’ di sfortuna e nella prestazione generale non è stato tutto da buttare. Resta però il fatto che il miglior doriano in campo è stato Audero (bella risposta su Arnautović nel primo tempo, buon intervento su Barrow nella ripresa ad evitare lo 0-2 e parata finale su Skov Olsen a negare il tris ai rossoblù). L’attacco, privo dell’acciaccato Quagliarella, che si è seduto in panchina, non ha funzionato al meglio e in difesa si sono registrati gravi errori individuali (Thorsby e Augello sui gol, ma anche diversi palloni persi in zone sanguinose) e l’1-2 preso 60 secondi gol dopo il pari raggiunto è forse indice di una scarsa tenuta mentale. Comunque, al netto di queste considerazioni, anche Skorupski ha avuto il suo bel daffare su Ekdal, Candreva e Caputo; e in un altro caso è stato salvato dal legno (sul tiro di Askildsen). Prestazioni pimpanti in casa Bologna: gara da applausi per il gladiatorio Theate, per Svanberg (gol e assist) e Domínguez, mentre il duo Barrow-Arnautović si è reso più volte pericoloso.

Insomma, il Bologna è parso più gagliardo e alla fine ha meritato i tre punti. La Samp, attesa ad una reazione dopo gli ultimi risultati, ha giocato un buon primo tempo, non riuscendo invece a dare continuità nella ripresa. La classifica ora mette paura e al momento si profila un derby col Genoa per uscire dalla zona calda. Di sicuro è ora di correre ai ripari, perché i punti si fanno molto pesanti, a partire dalla prossima partita, in trasferta, contro la Salernitana. Che ci sia D’Aversa o un altro allenatore (meglio nel caso virare su Iachini ed evitare scommesse alla Liverani o alla Di Biagio, per rimanere ai nomi circolati la scorsa settimana), non c’è più tempo da perdere.

IL TABELLINO

Serie A 2021-22, 12ª giornata
Genova (stadio Luigi Ferraris), domenica 7 novembre 2021, ore 15
SAMPDORIA-BOLOGNA 1-2 PT: 0-0
2′ st Svanberg, 32′ st Thorsby, 33′ st Arnautović
 
SAMPDORIA (4-4-2) BOLOGNA (3-4-2-1)
1 Emil AUDERO   28 Łukasz SKORUPSKI  
24 Bartosz BERESZYŃSKI ◀ 40′ st 5 Adama SOUMAORO  
22 Maya YOSHIDA   17 Gary MEDEL  
15 Omar COLLEY ◀ 28′ st 6 Arthur TEATE  
3 Tommaso AUGELLO ◀◀ 40′ st 29 Lorenzo DE SILVESTRI ◀ 1′ st
87 Antonio CANDREVA   8 Nicolás DOMÍNGUEZ ◀ 38′ st
2 Morten THORSBY   32 Mattias SVANBERG  
6 Albin EKDAL (c)   3 Aaron HICKEY  
16 Kristoffer ASKILDSEN ◀ 23′ st 21 Roberto SORIANO (c) ◀◀ 38′ st
23 Manolo GABBIADINI ◀◀ 23′ st 99 Musa BARROW ◀ 31′ st
10 Francesco CAPUTO   9 Marko ARNAUTOVIĆ ◀ 46′ st
 
In panchina: In panchina:
30 Nicola RAVAGLIA   22 Francesco BARDI  
33 Wladimiro FALCONE   40 Davide FRANZINI  
4 Julian CHABOT ▶ 28′ st 2 Luis BINKS ▶ 38′ st
9 Ernesto TORREGROSSA ▶▶ 23′ st 10 Nicola SANSONE ▶ 31′ st
11 Riccardo CIERVO ▶ 23′ st 11 Andreas SKOV OLSEN ▶ 1′ st
12 Fabio DEPAOLI   15 Ibrahima MBAYE ▶▶ 38′ st
19 Radu DRĂGUȘIN ▶▶ 40′ st 19 Federico SANTANDER  
25 Alex FERRARI   20 Sydney VAN HOOIJDONK ▶ 46′ st
27 Fabio QUAGLIARELLA   35 Mitchell DIJKS  
28 Gerard YEPES   55 Emanuel VIGNATO  
29 Nicola MURRU ▶▶ 40′ st 74 Gianmarco CANGIANO  
70 Simone TRIMBOLI        
 
ALL. Roberto D’AVERSA ALL. Siniša MIHAJLOVIĆ
 
ARBITRO: Gianluca MANGANIELLO di Pinerolo
NOTE: ammoniti Hickey, Gabbiadini, Colley, Ekdal e Murru; recupero: 1′ pt, 6′ st; gara giocata con il 75% di capienza per l’emergenza Coronavirus
DIVISE: Sampdoria in maglia blu, pantaloncini bianchi e calzettoni bianchi; Bologna in maglia bianca, pantaloncini blu e calzettoni blu

LA GIORNATA

I risultati:
venerdì 5 novembre, ore 20.45: Empoli-Genoa 2-2; sabato 6 novembre, ore 15: Spezia-Torino 1-0; ore 18: Juventus-Fiorentina 1-0; ore 20.45: Cagliari-Atalanta 1-2; domenica 7 novembre, ore 12.30: Venezia-Roma 3-2; ore 15: Sampdoria-Bologna 1-2, Udinese-Sassuolo 3-2; ore 18: Lazio-Salernitana 3-0, Napoli-Verona 1-1; ore 20.45: Milan-Inter 1-1.

La classifica:
Napoli e Milan 32; Inter 25; Atalanta 22; Lazio 21; Roma 19; Fiorentina, Juventus e Bologna 18; Verona ed Empoli 16; Torino, Sassuolo e Udinese 14; Venezia 12; Spezia 11; Genoa e Sampdoria 9; Salernitana 7; Cagliari 6.

LE FOTO

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.