Serie B 2023-24, 24ª giornata / PISA-SAMPDORIA 2-0

Come all’andata

di GIOVANNI DEL BIANCO

La Samp cade a Pisa e si allontana dalla zona play-off. L’undici di Aquilani vince 2-0, proprio come aveva fatto all’andata a Marassi. Sotto il diluvio dell’Arena Garibaldi, fanno festa i padroni di casa, grazie alle due reti ottenute nella ripresa: prima quella memorabile di capitan Caracciolo, che con un destro da fuori area ha trovato il gol sotto l’incrocio dei pali, poi quella di Barbieri, bravo a sfruttare una sponda aerea di Traoré.

Prestazione da dimenticare, per i ragazzi di Pirlo: vero che ancora una volta la squadra si presentava in piena emergenza all’appuntamento, ma poco o nulla hanno fatto i blucerchiati per provare a vincere la partita. A dire il vero anche il Pisa non aveva costruito chissà che cosa nel primo tempo e la partita era giustamente sullo 0-0. Fino a quando, sul finire della prima frazione, il Doria non si è ritrovato in dieci uomini, per via dell’espulsione di Giordano, che in tre minuti ha collezionato due cartellini gialli. La partita, lì, ha cambiato pelle e nella ripresa hanno attaccato solo i nerazzurri, con la Samp che di fatto è scesa in campo con un 5-3-1 ultradifensivo. Poco da dire, quindi, sul risultato. Ma ancora una volta i liguri devono fare i conti con le leggerezze dei singoli. Una volta si fa cacciare Kasami (Feralpisalò), una volta Benedetti (Venezia), questa volta Giordano. Tutti cartellini rossi sciocchi e tutti collezionati nel primo tempo. Insomma, tanti, troppi punti stanno venendo regalati agli avversari e questo indipendentemente dalle numerose assenze. Anzi, proprio perché la squadra è in difficoltà non bisogna cadere in queste leggerezze.

Altro interrogativo – e non è certo un dubbio nuovo – è la tenuta fisica della squadra: Darboe in mezzo ha portato dinamismo e fisicità. Ma è normale che il più allenato di tutti sembri un giocatore che è qua da pochi giorni? Il modulo proposto da Pirlo in Toscana, ad ogni modo, non ha portato effetti: Askildsen e De Paoli hanno agito alle spalle di Esposito, ma l’attaccante è stato isolato per tutto il tempo. E schierarsi con sei difensori di fatto (González, Ghilardi e Piccini nella linea a tre, Stojanović e Giordano terzini, Depaoli più avanti) più Darboe centrocampista difensivo ha mandato un messaggio chiaro: “primo non prenderle”. Ma una volta prese, non c’è stata possibilità di rimettere in piedi la partita.

La sconfitta di Pisa allontana i play-off e – al contrario – avvicina il Doria ai play-out. Bisogna ritrovare assolutamente continuità nei risultati, a partire dalla prossima sfida, in casa contro il Brescia. Obiettivo, ripartire e dimenticare questra trasferta. Chi non potrà scordarla sono Francesco Conti e Gabriele Alesi, che nel finale hanno fatto il loro esordio in prima squadra.

Il match nei suoi momenti chiave:
1′: si comincia, sotto la pioggia dell’Arena Garibaldi. Pisa col 3-5-2, Samp col 3-4-2-1, con Depaoli e Askildsen alle spalle di Esposito. Ricci in regia, con Darboe vicino a lui.

4′: subito ammonito Facundo González per un fallo su Arena commesso sulla trequarti.
9′: primo giallo anche per il Pisa: si tratta di Hermannsson (gioco scorretto su Esposito).
12′: bella sterzata di Esposito, che elude la scivolata di Caracciolo e calcia: Nicolas risponde e para, ma poi l’arbitro ferma tutto per una posizione di fuorigioco a inizio azione.
15′: cross di Arena che si spegne sul fondo. C’è un contatto in area sampdoriana, ma è tutto regolare. Intanto la pioggia aumenta d’intensità.
19′: gioco fermo per un problema all’auricolare dell’arbitro. Si cerca di risolvere il guasto tecnico.
21′: ripristinato il collegamento tra arbitro e sala Var, si riparte.
24′: Ricci si addormenta e Touré gli porta via la palla. Per rimediare all’errore, il numero 8 è costretto al fallo e si prende il cartellino giallo.
32′: Nicolas si avventa fuori area, rischiando qualcosina; Depaoli lo spinge e commette fallo.
37′: dopo un rinvio errato di Nicolas, Ricci ci prova da lontano, vedendo la porta vuota. Il tiro viene murato da un tocco di mano di Marin, che non viene neppure ammonito, tra le proteste degli ospiti.
40′: Canestrelli prova a sorprendere Stanković, che era fuori dai pali, calciando in porta una punizione dal cerchio di centrocampo. Il pallone finisce alto.
42′: giallo per Giordano per un brutto tackle su Veloso. L’esterno doriano rischia grosso, perché dopo il cartellino va a spintonare via l’avversario.
43′: rigore per il Pisa: Arena serve Barbieri, che taglia la strada a Giordano, che lo sgambetta. La Samp protesta perché asserisce che l’incrocio di gambe tra i due giocatori sia avvenuto fuori area, il Pisa perché vorrebbe il secondo giallo a Giordano, tra l’altro ammonito due minuti fa.
46′ pt: dopo la revisione al Var, l’arbitro toglie il rigore al Pisa (il fallo è avvenuto fuori area), ma sventola il secondo cartellino giallo a Giordano. Samp in dieci.
47′ pt: sulla punizione che consegue l’episodio del contatto Giordano-Barbieri, il Pisa si rende pericolosissimo. Veloso cerca la porta con un colpo a giro, la palla esce di poco.
50′ pt: termina un primo tempo privo di emozioni. Da vedere come cambierà la partita ora che la Samp ha un uomo in meno.
46′: si riparte con un cambio per parte. Pirlo ha inserito Barreca per Ricci, forse per evitare altri guai, visto che pure Ricci era ammonito (di fatto la Samp giocherà col 5-3-1); Aquilani ha tolto Hermannsson e ha mandato in campo Bonfanti.
51′: Esposito prova a inventare qualcosa in area, ma il rimpallo lo sfavorisce. Gara di sacrificio per il numero 7, che sta giocando molto isolato.
58′: vantaggio del Pisa con un euro-gol del capitano Caracciolo, che con un destro da fuori area manda la palla sotto l’incrocio dei pali. La sfera tocca la traversa e si insacca alle spalle di Stanković. Secondo gol consecutivo per Caracciolo, che aveva segnato anche a Cosenza la settimana scorsa.
63′: doppio intervento di Stanković, che risponde prima alla botta da fuori di Bonfanti, poi alla ribattuta di Arena.
64′: altro brivido per la Samp, che si è abbassata troppo. Facundo González e Barreca anticipano Bonfanti sul più bello.
67′: De Luca, in campo da pochi secondi al posto dello sfinito Esposito, va subito al tiro: Nicolas para. Poco dopo cintura in area di Marin ai danni di Depaoli: per Baroni non c’è nulla di irregolare.
69′: Veloso calcia a giro dal vertice dell’area. Il sinistro del portoghese finisce fuori di pochissimo, come nella punizione calciata a fine primo tempo.
70′: il Pisa trova il raddoppio, che obiettivamente era nell’aria. Cross di Marin, sponda aerea di Traoré. Dalle retrovie arriva Barbieri, che di prima intenzione calcia e trova il primo gol in B della sua carriera.
74′: rigore per la Samp procurato da Depaoli, steso in area da Esteves. Baroni, però, è ora a colloquio con la sala Var.
75′: Baroni va direttamente al monitor a ricontrollare l’episodio.
76′: niente rigore. L’arbitro inverte la decisione: il fallo è di Depaoli su Esteves e non il contrario.
80′: esce Darboe (crampi), entra il classe 2004 Francesco Conti. Per il Primavera doriano è l’esordio in prima squadra.
85′-88′: la gara non ha ormai nulla da dire, le squadre sembrano attendere solo il 90′. Il campo sta risentendo visibilmente della pioggia.
89′: debutto in B anche per Alesi, pure lui – come Conti – classe 2004.
93′: Ghilardi prende palla nella propria metà campo e si lancia in avanti, prima di servire De Luca. Il tiro di quest’ultimo è deviato in angolo da Nicolas.
94′: Conti commette fallo su Esteves e viene ammonito. Ma quel che è peggio è che il doriano cade male e sembra dolorante alla spalla. Samp momentaneamente in dieci.
95′: Conti rientra, ma c’è tempo solo per un’ultima azione e per il triplice fischio di Baroni. Pisa-Samp finisce 2-0. I toscani ottengono la terza vittoria casalinga del loro campionato e salgono a quota 30, staccando proprio i liguri.

IL TABELLINO

Serie B 2023-24, 24ª giornata
Pisa (stadio Arena Garibaldi – Romeo Anconetani), sabato 10 febbraio 2024, ore 16.15
PISA-SAMPDORIA 2-0 PT: 0-0
13′ st Caracciolo, 25′ st Barbieri
PISA (3-5-2) SAMPDORIA (3-4-2-1)
1 NICOLAS 1 Filip STANKOVIĆ
5 Simone CANESTRELLI   33 Facundo GONZÁLEZ  
4 Antonio CARACCIOLO (c)   87 Daniele GHILARDI  
6 Hjörtur HERMANNSSON ◀ 1′ st 2 Cristiano PICCINI ◀ 44′ st
42 Tommaso BARBIERI   40 Petar STOJANOVIĆ  
15 Idrissa TOURÉ   55 Ebrima DARBOE ◀ 35′ st
44 Miguel VELOSO ◀ 44′ st 8 Matteo RICCI ◀ 1′ st
8 Marius MARIN   21 Simone GIORDANO  
19 Tomás ESTEVES   23 Fabio DEPAOLI (c)  
28 Alessandro ARENA ◀ 28′ st 5 Kristoffer ASKILDSEN ◀ 20′ st
10 Ernesto TORREGROSSA ◀◀ 28′ st 7 Sebastiano ESPOSITO ◀◀ 20′ st
In panchina: In panchina:
22 Leonardo LORIA   12 Elia TANTALOCCHI  
34 Matteo CAMPANI   22 Nicola RAVAGLIA  
3 Maxime LEVERBE ▶ 28′ st 3 Antonio BARRECA ▶ 1′ st
7 Lisandru TRAMONI   9 Manuel DE LUCA ▶▶ 20′ st
9 Nicholas BONFANTI ▶ 1′ st 14 Pajtim KASAMI  
17 Jan MLAKAR   19 Agustín ÁLVAREZ  
20 Pietro BERUATTO   29 Nicola MURRU  
26 Gaetano MASUCCI   32 Stefano GIRELLI ▶ 20′ st
27 Mattia VALOTI   39 Francesco CONTI ▶ 35′ st
32 Stefano MOREO ▶▶ 28′ st 45 Gabriele ALESI ▶ 44′ st
36 Gabriele PICCININI ▶ 44′ st 46 Giovanni LEONI  
      47 Simone POZZATO  
ALL. Cristian AGNELLI (Alberto AQUILANI squalificato) ALL. Andrea PIRLO
ARBITRO: Niccolò BARONI di Firenze
NOTE: espulso Giordano al 45′ pt per doppia ammonizione; ammoniti González, Hermansson, Ricci, Canestrelli, Giordano e Marin; recupero: 5′ pt, 5′ st
DIVISE: Pisa in maglia a strisce nerazzurre, pantaloncini neri e calzettoni azzurri; Sampdoria in maglia bianca, pantaloncini bianchi e calzettoni bianchi

LA GIORNATA

I risultati:
venerdì 9 febbraio, ore 20.30: Como-Brescia 1-0; sabato 10 febbraio, ore 14: Cittadella-Parma 1-2, Cremonese-Reggiana 1-1, Feralpisalò-Palermo 1-2 (giocata a Piacenza), Modena-Cosenza 1-1, Südtirol-Venezia 0-3; ore 16.15: Bari-Lecco 3-1, Catanzaro-Ascoli 3-2, Pisa-Sampdoria 2-0; domenica 11 febbraio, ore 16.15: Ternana-Spezia 1-1.

La classifica:
Parma 51; Cremonese e Como 45; Venezia 44; Palermo 42; Catanzaro 38; Cittadella 36; Modena 33; Brescia 32; Pisa, Reggiana e Bari 30; Cosenza 29; Südtirol e Sampdoria* 27; Ternana, Spezia e Ascoli 22; Feralpisalò 21; Lecco 20.
*La Sampdoria ha 2 punti di penalizzazione per inadempienze Irpef.

LE FOTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *